Magia nera formule

magia nera formule

La magia nera è ritenuta la magia “cattiva” per eccellenza, l’esatto opposto della magia bianca che opera in perfetta sinergia con le forze della natura. Nei rituali di magia nera l’operatore esoterico opera cercando di sottoporre e prevaricare queste forze, quindi agisce con lo scopo di ottenere conoscenze e poteri superiori a quelli concessi dal proprio livello di sviluppo.

Detta cosi parrebbe altamente immorale praticare la magia nera. Eppure dai tempi dei tempi, in tutte le culture, tutto ciò che riguarda la magia nera formule e rituali ad essa legati, sono sempre stati praticati per risolvere ogni tipo di questione.

Ogni cultura, ogni civiltà ha infatti i suoi rituali di magia nera che, da sempre, sono impiegati in diversi ambiti: per questioni sentimentali, per il lavoro, per il successo, per separare o legare qualcuno a sé.

La cattiva reputazione della magia nera non quindi del tutto giustificata. Quello che definisce il tipo di magia è sempre e comunque l’intento e, seppur le formule di magia nera sono per lo più volte a nuocere a qualcuno, non sempre è corretto parlare di intenzione negativa.

Sono tantissimi infatti i casi in cui la magia nera è impiegata, ad esempio, per autodifesa e sono anche tante le culture nelle quali è ritenuto giusto colpire con la magia un nemico.

Per praticare la magia nera occorre avere una certa esperienza, è altamente sconsigliato il fai da te. Rivolgersi ad un operatore esoterico esperto rappresenta dunque la mossa più giusta.

Magia nera: sortilegio, maleficio e incantamento 

Nella magia nera ci sono tutta una serie di tecniche occulte che vengono genericamente raggruppate  come sortilegi o malefici. Si tratta di rituali piuttosto oscuri e poco noti, soprattutto per modo per il fatto che raramente chi li  pratica racconta di averlo fatto. La Magia nera, comporta sempre e comunque un danno fisico o spirituale che può giungere, nei casi più estremi, alla morte dell’individuo scelto come «bersaglio» del sortilegio.  Ovviamente e fortunatamente per mettere in pratica certi risultati possono essere ottenuti solo da chi ha un’ottima  padronanza della materia magica e dopo un lungo  studio e molta pratica, inoltre l’etica della stragrande maggioranza degli operatori esoterici impone di non compiere rituali volti ad arrecare danni irreversibili o a toccare la salute.

Maleficio e sortilegio: differenze

Magia nera formule

Nella magia nera è importante distinguere tra maleficio e sortilegio, vediamo le differenze

Il maleficio è considerato un intervento  magico illecito in quanto lesivo della altrui libertà e salute e quindi , sul piano  etico e morale, va condannato nel modo più assoluto. Unica eccezione resta il  fatto di compiere un maleficio per il benessere e la salvaguardia della comunità  minacciata da un potenziale nemico che non è possibile colpire in altro modo. Il sortilegio, invece, ha finalità più sottili pur agendo con il medesimo principio. Quello che fa gioco in questo  senso è la precisa e spiccata volontà dell’operatore orientata verso il male,  volta a coartare una volontà più debole e indifesa onde piegarla ai propri voleri.  Tutto ciò implica una sorta di «circuito chiuso» che si instaura tra  due, o più, persone: il maleficiatore, ossia chi trasmette l’azione nefasta, e il maleficiato, cioè chi la subisce. Per attivare un’azione malefica  è necessario disporre di un certo potere magico, di un’ottima autodisciplina mentale, di una forte volontà capace di «aggredire psichicamente» il bersaglio e da una forte corrente di odio.

Magia nera formule e rituali

La magia nera impiega dei rituali molto potenti ed efficaci, ma che sono nel contempo pericolosi se non vengono eseguiti in modo corretto.

Nella magia nera, formule e rituali risultano molto efficaci quando sono usati a scopi di difesa o per riprendersi qualcosa che si è perso. Tra le formule più note di magia nera ci sono  i riti vudu, la macumba, rituali quimbanda, malefici, maledizioni, malocchi, fatture.

La scelta del rituale o delle formule di magia nera da usare sono strettamente legati alla finalità che si vuole raggiungere. Si può, ad esempio, ricorrere alla magia nera per annientare un nemico o per dominare una persona e questo si può fare con il “rito di Exu“, ma si può anche usare la magia nera per generare sfortuna e creare situazioni avverse o, ancora, si possono fare dei legamenti d’amore o dei rituali di separazione.

Ci sono infatti appositi rituali usati per interferire nella vita coniugale di una coppia. Tra i rituali di magia nera troviamo il rito “alma negra“, un rituale molto potente in grado di provocare effetti molto dannosi per il destinatario; ci sono i riti con gli spiriti della rua, che hanno lo scopo di creare situazioni portatrici di numerose sventure.

Ci sono rituali per sconfiggere la concorrenza, per avere successo negli affari. Ci sono formule per la magia sessuale e addirittura rituali volti a causare la morte. Ma nella magia nera rientrano anche potenti formule per liberarsi da fatture, malocchio e malefici.

Fatture amore nella magia nera

Le fatture d’amore costituiscono, senza dubbio, la stragrande maggioranza delle  richieste da parte di mogli e mariti delusi, da amanti desiderosi di congiungersi  definitivamente con il proprio partner, da innamorati non corrisposti e così via.  La fattura d’amore ha molte varianti, a seconda delle richieste, e può rovinare  completamente un essere umano. Si tratta, al principio, di considerare bene il problema poiché è necessario stabilire se si tratta di un legamento (unire due persone) o di una fattura destinata a spezzare un legame. Seppur la magia d’amore fa parte della magia rossa, quando l’intento non è dei più buoni allora si può parlare di fatture d’amore che rientrano nella magia nera.

Ingredienti per i rituali di magia nera

Erbe, pozioni, spilli, chiodi, candele ma anche sangue e capelli sono tra gli ingredienti impiegati nei rituali di magia nera. Sempre nelle formule di magia nera rientrano i rituali dove si impiegano le bamboline o i feticci di stoffa che riproducono la vittima del maleficio.In alcune culture vengono anche impiegate parti di animali.

Nei rituali di magia nera è anche usato, soprattutto per quel che riguarda i legamenti di amore, il sangue mestruale, un ingrediente che assume una grande potenza quando si tratta di legare a sé una persona in modo indissolubile.

Libri magia nera

Nei libri di magia nera possono essere recuperate formule di magia nera ed i precisi passi per compiere rituali in autonomia. Tuttavia è sempre sconsigliato operare con il fati da te per questo tipo di magia per tutta una serie di motivi. Non solo il rituale potrebbe non funzionare, ma i suoi effetti potrebbero avere una sorta di effetto boomerang con conseguenze talvolta drastiche. Non vale la pena affrontare un rituale del genere da soli. E’ sempre opportuno affidarsi ad operatori seri e con la dovuta esperienza.

Lascia un commento